La luce del sole permette una conoscenza , quella della lampadina …….. un’altra.

by labussola on

Un tempo i figli di 15 anni davano una parte del proprio stipendio alla famiglia di provenienza, in quanto la pensione non esisteva. Pareva logico provvedere a chi ti aveva messo al mondo. L’amore era il filo conduttore , la reciprocità il tema dominante. Chi non aveva figli per scelta “monastica” o perché gay o malato, erano una minoranza, alla quale, il gruppo avrebbe comunque provveduto con una “pensione”. Avendo oggi eliminato il lavoro vero , mettendo le macchine in grado di arare, concimare e irrigare, abbiamo creato lavori basati sulla lontananza dalla terra , dalla manualità, da quel senso di essere-vivere e morire insegnante di  ciclicità.  Dalla terra e dal mare  s’imparava l’equilibrio, lavorando con le mani e con il corpo si era osteggiati e cullati , imparavi a capire il senso della squadra, come comunità, perché soltanto con il gruppo, potevi sopravvivere alla natura in tempesta, l’amore nasceva in funzione di un rapporto, una apparente cruda natura, dalla quale, per riuscire a difenderti, potevi farlo soltanto comprendendola, ovvero, amandola. Era un percorso interno ed esterno all’uomo che in gruppo prendeva il nome di umanità. Oggi togliendo il rapporto dell’uomo con la natura tutto questo sembra  svanito, e quei luoghi deputati a farlo come la famiglia, “distrutti” . Oggi c’è il programma virtuale che fa da insegnante, oggi t’illudono di conoscere senza saper ri-conoscere. Quanti sono i laureati nella comunicazione che vengono a bussare per “il segreto di madre natura” dai sacerdoti laici di un sapere antico ?  Se da madre natura siamo stati messi in condizione di  gustare, ascoltare toccare ,respirare e vedere attraverso i V sensi  perché oggi grazie al computer ci limitiamo a conoscere soltanto attraverso  due di essi? Purtroppo oggi grazie alla tecnologia siamo una umanità che ha dimezzato il suo percepire ….il suo sentire,  siamo una umanità mutilata di alcuni suoi importanti recettori, come fossero bruciati dei neurotrasmettitori cerebrali fondamentali per l’equilibrio. Quando si conosce  una persona la comprendi  nella suo essere, nella sua essenza, attraverso i sensi che madre natura ti ha donato, la respiri e ne senti l’ odore, l’accarezzi con il  tatto , la gusti con un bacio e ne percepisci il  sapore …l’ascolti per sentirne la vibrazione dell’anima grazie all’ udito la guardi mentre cammina, e ne capisci il carattere do come si veste . Perché usiamo dire ad una persona goffa nel muoversi tra i sentimenti che non ha tatto“?  Perché nei monasteri e nelle caserme si segue il ritmo di vita di colui che lavora seguendo il ritmo della natura, come il contadino?  Gli antichi avevano capito che il vero segreto del comando, dello sviluppo sano dell’evoluzione derivava proprio dal fatto che l’uomo, era parte di un tutto, regolato nella sua navigazione dalla luce delle stelle. Oggi grazie al ritmo creato dalla tecnologia …possiamo vivere di notte……studiare di notte…..confondere il giorno con la notte….ma la domanda è : Siamo sicuri che non ci sia un ordine superiore a NOI che ci ha creato avendo le idee più chiare delle nostre?E che noi con l’idea di supportare un cosiddetto progresso stiamo portando tutti sul viale del tramonto?Immagine anteprima YouTube

Written by: labussola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.