Tornare alla Naja

Quando vedo sfilata questi ragazzi venuti clandestinamente, prima di dargli una eventuale cittadinanza, sarebbe intelligente far far loro un annetto o due di militare, per aiutarli a capire le nostre usanze, i nostri costumi, in modo che siano d’aiuto anche ai nostri bamboccioni ….già così daremo l’opportunità, all’italico bamboccione, ora guerriero al computer, di svegliarsi e per reciprocità il clandestino si tranquillizzerà……sapendo di esser trattato da real italiano. Tanto i soldi per la scheda telefonica il mangiare ed il dormire glielo paghiamo lo stesso allora tanto vale……dar loro una formazione…….ovvero che lavori in rapporto a quello che il contribuente italiano dà… imparando non solo a difendere l’altruità…. ma anche una maestria lavorativa. Così un giorno impara a costruire case, a ricostruirle per i terremotati ….un’altro giorno ricostruisce  strade..un’altro giorno sta di pattuglia lungo le stesse ripulendole ..dalla delinquenza…..in cambio avrà una bella divisa… un vitto ..l’alloggio..imparerà l’italiano e così facendo la cultura più bella del mondo che soltanto vivendoci dall’interno apprenderà….e chissà se poi un giorno si raffermerà magari anche la paghetta ci scapperà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.